100% Coffea Arabica per il “Gusto illy”

Per questo motivo, nel 1982, dopo infinite discussioni mio padre accettò la mia proposta di eliminare anche quell’ultimo residuo di Robusta (Coffea Canephora): io trovavo la puzza di Robusta insopportabile ed avevo ragione. Da quel giorno la miscela Amici è composta esclusivamente con i migliori caffè Arabica del mondo. E a chi non credesse che la Robusta puzza dico solo di concentrarsi un attimo sul suo organo olfattivo e sentirà come una miscela che contiene Robusta emana un inconfondibile odore di muffa, di cantina umida, di straccio bagnato: è dovuto ad una molecola che l’Arabica non contiene, dal mitico nome di ((-)-2-Metilisoborneolo.

Io dico sempre che il nostro mestiere è semplicemente saper scegliere il meglio che la natura ci offre per poi essere capaci, attraverso le trasformazioni come la miscelazione, la torrefazione e l’imballo, di non perdere per strada neanche una virgola di questa meraviglia che la natura ci ha regalato. Perché il miracolo dell’eccellenza non lo facciamo noi: lo fa il terroir in cui questi caffè sono nati. La terra, la sua morfologia, la sua geologia e composizione minerale, la genetica delle piante, il clima, l’attento lavoro dei contadini che lo coltivano, raccolgono e trasformano in caffè verde. Chiunque si pavoneggia di capacità e segreti che solo lui conosce… vi sta raccontando delle idiozie.